Stabilite da subito quante soste fare in gara e se volete che vi montino ogni volta gomme nuove. Più soste si fanno, minore è la quantità di carburante a bordo e maggiore l’efficienza delle gomme. L’unica considerazione da fare è che qualsiasi danno subiate che vi permette di tornare ai box è riparabile, e nemmeno in tanto tempo. L’anno rientra nella casistica, non vedo ostacoli La barra centrale dell’indicatore dei danni è il fondo piatto. In GP2, a differenza della prima versione, gli avversari si comportano correttamente. Infatti, oltre all’enorme difficoltà nel rientrare in pista ci sono buone probabilità che subiate danni all’alettone anteriore.

Nome: grand prix 2 microprose
Formato: ZIP-Archiv
Sistemi operativi: Windows, Mac, Android, iOS
Licenza: Solo per uso personale
Dimensione del file: 61.70 MBytes

Ogni cordolo, poi, ha anche altezze e pendenze diverse. I sorpassi più belli sono quelli in frenata, o come si usa dire, microproze staccata. E senza un minimo di strategia finire nelle ultime file in griglia era davvero una garanzia. Gli ammortizzatori, in genere, svolgono la loro funzione in entrata e in uscita di curva. Questi valori possono essere modificati con gli editor che potete trovare in rete.

La nostra recensione

Il tipo di configurazione influisce sul numero delle soste, che potrebbero essere maggiori per un’auto più rigida. Gran Premio del Canada. Il valore visualizzato, inoltre, si riferisce al centro della macchina; quindi quando diminuite, ad esempio, l’altezza dell’anteriore di 5 mm.

Entrando nel menu dei dettagli grafici si nota che il programma si limita a proporre determinate opzioni ed il frame rate da usare, ma è anche possibile, pur avendo una CPU “scarsa”, settare tutto al massimo anche in SVGA.

Tutta la struttura esterna è studiata per usare o tenere sotto controllo i flussi d’aria, che, soprattutto alle alte velocità, influenzano notevolmente il comportamento della vettura.

Soluzioni PC – FAQ GP2

L’analisi del consumo dello scalino permetterà di verificare se si è operato bene. Un buon pilota, oltre a saper domare i cavalli della sua monoposto, deve essere anche in grado di configurarla al massimo delle sue potenzialità. Ce ne sono per tutti i gusti.

  SCARICA VIDEO DA RAIPLAY CON VLC

Alcune, ad esempio, ampliano le opzioni disponibili, altre intervengono sulla vettura ed altre modificano l’aspetto grafico del gioco. Entrambi i metodi vanno più che bene. Rende disponibili le opzioni standard del gioco tranne i dettagli grafici e inoltre si possono modificare il numero di gara dei piloti, la durata del quick race, il colore dell’abitacolo, il limite di velocità nella corsia box, il tasso di robustezza negli incidenti, l’ordine dei team nei box, gli aiuti disponibili in tutti i livelli di difficoltà, l’abilità dei piloti e dei team, la potenza dei motori, il peso delle vetture, la gestione delle bitmap di vetture ed elmetti, i colori dei meccanici ai box, l’altezza del musetto.

Per accentuarlo o limitarlo si interviene, appunto, sulle barre antirollio. Risposta di guida più pronta; perdita di trazione in uscita dalle curve; possibilità di abbassare le altezze da terra.

Grand Prix II

Gran Premio del Pacifico. Modificarla se si ha sovrasterzo o sottosterzo in entrata di curva.

Nel secondo caso, invece, il programma estrae i dati di tutti i giri disponibili della sessione di prove in corso. Cerchiamo ora di capire come sfruttare quanto detto sopra per avere un’auto stabile e veloce. Questo documento si propone di svelare tutti i segreti di Grand Prix 2, offrendo, per quanto possibile, una dettagliata raccolta di informazioni, consigli, trucchi e suggerimenti la miccroprose intenzione è quella di essere utili tanto ai principianti quanto agli esperti più smaliziati.

grand prix 2 microprose

Io ho usato il primo sotto la voce Commenti, fai una prova mettendo la cartella dove tieni quelle per Dosbox, altrimenti ri-installa da zero dal CD-rom originale, cancellando la pirx della versione attuale. Risposta di guida più pronta; possibilità di abbassare le altezze da terra. Al contrario, le marce influiscono sul consumo di carburante.

  SCARICA PHOTOSCAPE GRATIS IN ITALIANO

Zigzagare rapidamente evitando di perdere il controllo della vettura. Questo è possibile perché il programma si adeguerà, comunque, alla potenza della CPU dilatando microproxe tempo internamente al gioco.

Se la perdita di aderenza è invece dovuta ad un’eccessiva sterzata l’angolo delle ruote supera i 30 gradibisogna cercare di raddrizzare lo sterzo per dare la possibilità ai pneumatici di aderire alla pista.

Grand Prix II – GamesNostalgia

Nei circuiti lenti es.: Infatti se ci rendiamo conto che ormai non c’è più niente da fare per evitare il testacoda possiamo, a condizione di non essere finiti fuori pista, accentuare l’effetto accelerando bruscamente, in modo da completare un angolo di gradi anche due se la velocità è molto elevata e recuperare la giusta posizione se è necessario è opportuno aiutarsi anche con lo sterzo. Oltre a poter modificare diverse opzioni già presenti nel gioco es.

grand prix 2 microprose

Maggiore trazione in uscita dalle curve; necessità di aumentare le altezze da terra. Il sottosterzo avviene quando la macchina, invece di seguire la traiettoria impostata, tende ad andare diritta.

Grand prix 2 – originale – pc – microprose

Per evitare ulteriore confusione proveremo a chiarirli definitivamente. In frenata, per esempio, invece di tenere premuto il tasto del freno dall’inizio alla fine, potete premerlo e rilasciarlo molto velocemente. In questo sito potete trovare i migliori record italiani, divisi per circuito. Se per esempio salite solo su un cordolo, probabilmente non conviene configurare la macchina in funzione solo di quel punto del tracciato.

E’ quindi di fondamentale importanza regolare al meglio le impostazioni del joystick. Le prime vanno da 0 a 8 e le seconde vanno da 0 a 24 sia per l’anteriore che per il posteriore.